Home La nota Archivio la nota Belfagor TGweb Archivio DirettaVideo Meteo Scavi WebRadio MondoTV
Personaggi e Artisti
 » Francesco Guerrieri
 » Carmelo Fodaro
 » Ugo Ortona
 » Giuseppe Rocca
 » Giovanni Sinatora

»

LeonardoRussomanno
» Romualdo Citraro
» Enrique Cordaro
TGWEB - NOTIZIE
 

 

Pubblicità Progresso

 
 

Webtvborgia- Chat
 

WebMaster TA

 

WebtvBorgia Precisa
 

 

 

Webtvborgia preferiti
  TI PIACE IL SITO?
Se la tua risposta è sì, aggiungilo all'elenco dei tuoi PREFERITI

 
 

 

 
 

ANTEPRIMA NEWS                    

Riceviamo e pubblichiamo

Cinque anni di impegno dell’associazione sulla vicenda Battaglina

Qualcuno della maggioranza consigliare, il 03 C.M. con dichiarazioni rese su un’emittente locale, ha tentato di cancellare dalla vicenda Battaglina 5 anni di lotta dell’associazione "Borgia Civiltà e Progresso", vantando dei meriti che questo qualcuno non ha avuto .

Noi però non interveniamo per rispondere a questo qualcuno, anche perché non può farci ombra, interveniamo per rendere edotti tutti i cittadini di quelli che sonno stati i fatti reali, di quella che è la verità vera dal momento che non siamo cultori della menzogna.

Tutti voi sapete certamente che al principio ci fu un Comitato "No Discarica" che guidato dal sig. Espedito Marinaro e dal compianto Tommaso Saraceno portò alla grande manifestazione del 09/01/2014, e che questo comitato guidò la lotta alla discarica fino alle delibere di annullamento della convenzione del Comune di Borgia del 30/04/2014 e del 29/052014.

Il comitato "No Discarica" alcuni mesi dopo venne sciolto da chi era subentrato al sig. Marinaro nella guida dello stesso comitato, nel lontano ottobre 2014.

Alcuni fondarono l’associazione "Borgia Civiltà e Progresso" il 20 giugno 2014, perché ci rendemmo conto che la lotta alla discarica non era terminata in quanto ci sarebbero stati i ricorsi alle delibere del Comune di Borgia, poiché la forma e la sostanza delle stesse lasciava a desiderare.

Fu allora che abbiamo posto in essere la scissione dal comitato borgese "No Discarica", appena fondata l’associazione, raccogliemmo le firme dei cittadini di Borgia per la restituzione del terreno di Battaglina.

Furono 741firme che mandammo all’allora Sindaco F. Fusto, nell’ottobre 2014, che non si degnò di un rigo di risposta, chi ci rispose fu invece la Regione Calabria e l’allora nuovo Prefetto di Catanzaro, la Dottoressa Latella, entrambe queste istituzioni ci convocarono per un colloquio diretto e da allora, come può dimostrare la documentazione in nostre mani, divenimmo gli interlecutori di queste istituzioni.

Nel novembre del 2014 qualcuno in Regione Calabria stava firmando un documento per un centro di stoccaggio rifiuti a Battaglina ma le firme da noi raccolte bloccarono tutto.

Nell’incontro cl Prefetto Latella ottenemmo l’impegno che il sito di Battaglina non sarebbe stato interessato in caso di emergenza rifiuti in Calabria.

Nel febbraio del 2015 due sentenze stabilirono l’impossibilità a realizzare la discarica .

La prima sentenza fu quella del Commissario agli Usi Civici della Calabria n°6 16/02/2015, che stabili che vi erano atti amministrativi idonei a confermare l’esistenza degli usi civici sul terreno di Battaglina, in questo giudizio il Comune di Borgia non si è costituito lasciando da soli i pochi cittadini ricorrenti a cui soltanto noi associazione abbiamo dato supporto .

Il 26/02/2015 con sentenza n°415 il TAR annullò le delibere del Comune di Borgia ed indicò la "Conferenza dei servizi" quale sede per procedere all’annullamento della convenzione n°52 del Comune di Borgia ed l’autorizzazione AIA della Regione Calabria rilasciata a suo tempo alla ditta Sirim, affermando che la discarica non si poteva realizzare per l’impossibilità sopravvenuta in quanto con l’avvio dell’annullamento del permesso a costruire da parte del Comune di San Floro erano venuti meno i presupposti e l’oggetto del contratto.

L’8 Aprile 2015 la ditta Sirim riprese i lavori alla discarica, il 10 successivo ci sarebbe stato un sopralluogo ordinato dal Prefetto per verificare il danno ambientale ed idrogeologico, ma il Comune di Borgia nelle persone dei responsabili dell’ufficio tecnico approvò l’inizio dei lavori, il giorno successivo, il 9 Aprile, un’azione congiunta tra il nostro Presidente Cesare Cerminara e l’ex Presidente "No Discarica" portò al blocco dei lavori da parte della Regione Calabria in virtù dell’approssimarsi della nuova Conferenza dei Servizi che si svolse il 29 dello stesso mese.

Nella Conferenza dei Servizi del 29/04/2015 il Comune di Borgia sostenne che in virtù della sentenza 415 del TAR Calabria, il terreno era da considerarsi nella piena disponibilità della Sirim SRL, ma la regione Calabria nella stessa Conferenza decise l’annullamento dell’autorizzazione impatto ambientale n°16278 rilasciata il 08/09/2009.

Il 14 /07/2015 la Regione Calabria Dipartimento Ambiente e Territorio emise il Decreto n°7421 che, oltre all’annullamento dell’AIA 16278/09, ordinò a carico della ditta Sirim la rimozione di tutti gli interventi eseguiti per la realizzazione dell’impianto ed il completo ripristino dello stato dei luoghi.

L’associazione fu chiamata dalla Regione a fornire ogni atto in suo possesso relativamente alla esistenza degli usi civici, ovviamente questa nutrita documentazione è a disposizione dei cittadini presso la nostra sede.

Il 13 Agosto 2015 mandammo una lettera diffida al Comune al responsabile dell’ufficio Urbanistica e Demanio Geom. Fratto per chiedere l’applicazione del Decreto Regionale 7421 ma non ottenemmo risposta alcuna, cominciava il lungo silenzio dell’ente verso i cittadini.

Il 27/10/2015 a seguito del silenzio della Giunta e dell’ufficio tecnico abbiamo diffidato il responsabile dell’ufficio tecnico Geom. Fratto presso la Procura della Repubblica di Catanzaro il risultato fu che il Geom. Fratto accampò scuse legate al ritardo di un parere del Legale del Comune Avv. Scalzi e che comunque lui sconsigliava il recupero del terreno di Battaglina in virtù di un ricorso al TAR Calabria presentato dalla ditta Sirim avverso al Decreto Regionale n°7421 del 15/07/2015, ricorso che il TAR Calabria rigettò il 20/06/2016, ma nel frattempo il Geom. Fratto aveva abbandonato l’incarico al Comune di Borgia.

La ditta Sirim presentò a suo tempo nel Luglio 2015 un ricorso presso la Corte d’Appello di Roma contro la sentenza del commissario agli Usi Civici del Febbraio 2015e la nostra associazione ha sostenuto i cittadini che si sono costituiti nel giudizio, anche questa volta il Comune di Borgia fu contumace lasciando i cittadini senza difesa.

A Gennaio del 2016 abbiamo chiesto al Dipartimento Politiche per l’Ambiente della Regione Calabria un loro intervento, visto lo stato di abbandono dell’area del sito ed il danno arrecato col taglio del bosco e con possibilità di calamità pubbliche ed inquinamento delle falde acquifere.

Il Dipartimento con missiva del 28/0272016 chiese ai Comuni di Borgia e San Floro di programmare delle perizie tecniche ed alla ditta Sirim rinnovò l’obbligo di portare a termine il dispositivo del Decreto 7421, ovviamente i Comuni di Borgia e San Floro non agirono insistendo nel loro inquietante silenzio.

Nel Giugno del 2016 si insediò l’attuale Giunta Comunale, il 12/07/2016 l’associazione inviò una lettera al Comune di Borgia , al Comune di San Floro, al sindaco del Comune di Cortale in quanto capofila del PSA, per chiedere di mettere in atto il dispositivo del Decreto Regionale 7421/2015, anche questa volta non ottenemmo la risposta che ci aspettavamo, altro inquietante silenzio.

Il 17 Novembre 2016 l’associazione riportava una grande vittoria, la Corte d’Appello di Roma, sezione Usi Civici, rigettava il ricorso presentato dalla ditta Sirim che chiedeva l’annullamento della sentenza del Commissario agli Usi Civici della Calabria del 16/02/2015, allo stesso tempo l’Alta Corte rigettava l’ipotesi di disparità di trattamento con la ditta che gestisce le pale eoliche, ormai nulla, ma proprio nulla poteva essere da ostacolo alla restituzione del terreno di Battaglina.

Il 29/11/2016 chiedemmo all’attuale Sindaco E. Sacco, un incontro per chiarire la complessa questione di Battaglina.

L’incontro avvenne il 18/01/2017 alla presenza dell’avvocato Scalzi, avvocato dell’ente il quale fece avviare la procedura di annullamento della concessione n°52/2007 e del contratto 30/05/2017, ma per la Determina di risoluzione del contratto n°18.

L’avvio del procedimento venne fatto il 30/01/2017, ma per la Determina di risoluzione del contratto si arrivò al 16/05/2017.

Con la Determina n°45/2017, si ordina la restituzione del terreno entro 60 giorni dalla notifica dell’atto, ma da allora passò più di un anno senza che si procedesse all’atto di sfratto.

Nel trascorrere del tempo e nell’attività del Comune, il 18/10/2017 la ditta Sirim SRL presenta un ricorso per riassunzione presso il Commissario agli Usi Civici della Calabria, e siamo stati costretti ancora una volta a costituirci come associazione ed a sostenere delle spese, il Comune di Borgia non si costitui alla prima udienza del 26/02/2018, ma si costitui alla seconda udienza del 26/06/2018.

Ad oggi il Commissario non ha ancora emesso sentenza nonostante all’ultima udienza del 26/11/2018 ha messo la causa alla decisione.

Il 26 maggio 2018 abbiamo segnalato alle Autorità competenti la mancata chiusura della procedura d’annullamento del permesso a costruire n°2 del 05/07/2010 del Comune di San Floro, altro successo della nostra associazione, il responsabile dell’area tecnica del Comune di San Floro ha portato a compimento la procedura con determinazione n°78 del 25/07/2018.

Il 27/07/2018 abbiamo presentato un esposto presso i Carabinieri della stazione di Borgia e presso la Procura della Repubblica di Catanzaro per la mancata esecuzione della Determina n°45 dell’unità Urbanistica e Demanio del 16/05/2017.

Il risultato è stato che il nuovo responsabile dell’ufficio Urbanistica e Demanio ha emesso il 29/10/2018 una Determina la n° 9889, con cui si intimava alla ditta Sirim SRL di lasciare libero il terreno entro 10 giorni dalla data della notifica, notifica che è avvenuta il 07/11/2018.

Ma ancora una volta ci siamo trovati davanti l’ostruzionismo passivo del Comune di Borgia, nel frattempo il 07/01/2019 la Sirim presentava ulteriore ricorso al TAR su quest’ultima Determina n°9889 del 29/10/2018.

Il 15/02//2019 il TAR Calabria rigettava la richiesta di sospensiva della ditta Sirim SRl relativamente alla Determina n°45 del 16/05/2017.

Dopo 4 mesi di inutile attesa il 09/03/2019 abbiamo presentato un ulteriore esposto presso la Procura della Repubblica di Catanzaro e presso la locale stazione dei Carabinieri relativamente al mancato recupero del terreno di Battaglina.

A seguito di questo esposto, anche se temerariamente contestato dalla Giunta Comunale di Borgia, finalmente si arriva alla Determina n°23 del 23/03/2019 che da avviso di sfratto alla ditta Sirim per il 03/04/2019, comunque la ditta Sirim il 28/03/2019 ha ottenuto dal TAR Calabria una sospensiva sulla messa in sicurezza del terreno ed il giudizio definitivo sarà emesso il 08/05/2019.

Finalmente dopo anni di silenzio ed omissioni il 03/04/2019 il Comune recupera il terreno.

Non siamo stati brevi perché era necessario raccontare la verità sui fatti e sulle azioni di questi ultimi 5 anni, forse potevamo fare di più e se non ci siamo riusciti ce ne scusiamo con i nostri associati.

A chi è riuscito a leggere fino alla fine diciamo che di tutto quanto qui esposto abbiamo la relativa documentazione e quindi possiamo dimostrare con le carte quanto sosteniamo.

Una considerazione da fare è che il tempo per portare a compimento l’iter del rientro in possesso del terreno è di appena 4 mesi, i cittadini di Borgia hanno dovuto attendere 3 anni e 8 mesi dal Decreto Regionale 7421 del 15/07/2015, un tempo troppo lungo che sicuramente ha le basi di una condotta troppo morbida e collaborativa della vecchia e della nuova Amministrazione Comunale.

Abbiamo esposto i fatti reali, l’assoluta incontestabile verità documentata, se poi qualcuno volesse contestare, allora faremo un passo indietro perché nulla si può contro la follia.

Concludiamo ringraziando il compianto Dott. Tommaso Saraceno ed il Luogotenente in pensione Espedito Marinaro che con coraggio hanno iniziato la lotta con Comitato "No Bat", ringraziamo gli amici del "Presidio di Battaglina" che per mesi hanno vigilato sotto le intemperie dell’inverno, ringraziamo il Consigliere Comunale Giovanni Maiuolo per essere stato sempre al nostro fianco ed aver sempre portato le nostre ragioni nel Consiglio Comunale, grazie ancora agli abitanti di località Carruse del Comune di Girifalco ancora oggi sempre presenti al nostro fianco, un altro grazie a quella parte delle Autorità che ci ha dato ascolto, ringraziamo l’avv. Salvatore Gulli, infine un ringraziamento speciale ai nostri associati ed al nostro Presidente Cesare Cerminara, un patrimonio della nostra Comunità.

La cultura di Battaglina è un patrimonio da non disperdere per una Calabria migliore, quando le intelligenze silenti entrano in campo vincono sempre.

L’associazione Borgia Civiltà e Progresso continuerà a vigilare e ad intraprendere quelle azioni necessarie per la tutela dei cittadini.

Agis Quod Agis

Borgia Civiltà e Progresso [ass.borgia.civpro@gmail.com]

 

 

 

 

 

WEBTVBORGIA.IT declina ogni responsabilità sugli argomenti trattati;

 

 
Sito web Gianni Guerrieri

E' con noi in Radio

l'attore calabrese

Gianni Guerrieri

Pino Michienzi
 

E' con noi in Radio l'attore Catanzarese Pino Michienzi

 

Oroscopo
 

WEBRADIO OROSCOPO DEL GIORNO

 

 

Meteo
 

 

Massimo Froio

 

Webtvborgia Home Page
  Trovi webtvborgia Utile? Se la tua risposta è sì impostalo come pagina iniziale. Clicca QUI

 

 

 

 

 
WEBMASTER  TA 1997 - 2019  TUTTI I DIRITTI RISERVATI