Home La nota Archivio la nota Belfagor TGweb Archivio DirettaVideo Meteo Scavi WebRadio MondoTV
Personaggi e Artisti
 » Francesco Guerrieri
 » Carmelo Fodaro
 » Ugo Ortona
 » Giuseppe Rocca
 » Giovanni Sinatora

»

LeonardoRussomanno
» Romualdo Citraro
» Enrique Cordaro
» Salvatore Zofrea
TGWEB - NOTIZIE
 

 

Pubblicità Progresso

 
 

Webtvborgia- Chat
 

WebMaster TA

 

WebtvBorgia Precisa
 

 

 

Webtvborgia preferiti
  TI PIACE IL SITO?
Se la tua risposta è sì, aggiungilo all'elenco dei tuoi PREFERITI

 
 

 

 
 

ANTEPRIMA NEWS                   

www.liadrei.it

 

ARTICOLO TRATTO DAL "CORRIERE DI S. FLORO e della CALABRIA"

Una pittrice di nome Lia

di Domenico Procopio

Scrivere di Lia Drei e della sua poetica artistica comporta da un lato un grande impegno perché si tratta di una delle più interessanti personalità artistiche e quindi si può incorrere in omissioni; e dall’altro è anche un grande piacere perché mi dà la possibilità di poter dire di un’ artista eccezionale, amante della pittura, che ha vissuto per la pittura e per l’arte in generale, regalandoci continuamente emozioni mediante le sue creazioni. Nata a Roma nel 1922, già da bambina respira l’aria dell’arte nello studio del padre Ercole, uno dei più grandi scultori di sempre. La passione per l’arte scorre quindi nelle sue vene. Consegue la laurea in Lettere a Roma e diventa anche campionessa nazionale di tuffi dal trampolino e nel nuoto.Vive cinque anni a New York dove perfeziona l’inglese e consegue un’altra laurea alla Columbia University. Insegna italiano all’Università e si de- dica alla pittura che sarà la sua passione di sempre. In Italia frequenta l’Accademia del Nudo dell’Associazione Artistica Internazionale.La sua straordinaria carriera artistica ha origine con la costituzione del Gruppo 63 e poi con lo Sperimentale Puro insieme a Francesco Guerrieri (vedi numero di dicembre 2007 di questo giornale), suo marito ed eccezionale compagno d’arte. La sua poetica artistica inizia con la pittura lirico-espressionista per abbracciare con successo e notevole coraggio la pittura astratto-informale. Tanti i critici autorevoli che hanno prestato attenzione alle sue opere e ne hanno sancito la maturità artistica e professionale. Tra i tanti, Rosario Assunto, studioso di fama internazionale, ha scritto sulle opere di Lia Drei degli apprezzamenti interessanti che entrano in profondità nella sua poetica. Numerose sono state anche le partecipazioni artistiche e le mostre che hanno visto l’esposizione delle sue opere. Senza voler fare un lungo elenco vi cito quelli maggiormente rappresentativi del suo straordinario successo.

Biennali Rassegna di Arti Figurative di Roma dal 1961 al 1968, Premio Massaccio nel 1948;

Pinacoteca di Ravenna, nel 1977;

Biennale di Venezia nel 1978;

Concretismo 80, Museo d’arte contemporanea, Siviglia nel 1980;

XVI Biennale di San Paolo (Brasile) nel 1981;

Uffizi, Firenze, nel 1990;

VIII Biennale Donna, Palazzo Massari, Ferrara nel 1998;

XVII Premio Nazionale Sulmona nel 2000;

Il Perugino, Rassegna Nazionale, Perugina nel 2000.

Notevoli sono state le esposizioni in Germania, Irlanda, Giappone, Uruguay, Francia, Ungheria. Il Comune di Taverna ha conferito a Lia Drei (alla memoria) la cittadinanza onoraria per meriti artistici e culturali; e il Museo Civico le ha dedicato una sala personale permanente dove si possono ammirare e contemplare le sue opere e poter al meglio conoscere la sua grandezza artistica. Di Lia Drei si potrebbe scrivere e parlare tantissimo perché è stata un’artista di elevato spessore. La sua creatività l’ha portata a realizzare anche i Libri d’Artista che hanno avuto successo internazionale. Infatti sono stati acquisiti dalla Biblioteca del Moma di New York, dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma e dalla Bblioteca Centrale Nazionale. Il suo estro l’ha portata a dedicarsi anche alla poesia visiva traducendo sul legno le colorate forme geometriche dei suoi quadri realizzando delle grandi strutture componibili molto suggestive, che riescono a rappresentare la sua quotidianità interamente intessuta di poesia e natura. Lia Drei, per sua espressa volontà, riposa nel cimitero di Borgia, dimostrando il suo attaccamento e il suo affetto per il paese natìo del marito Francesco. Voglio concludere facendovi partecipi di alcuni versi, scritti dal marito Francesco, tratti da una sua opera poetica intitolata:

"Chi era Lia Drei":

Lia era l’uccello viaggiatore

che attraversava mari e oceani, monti e vallate

e amava dialogare

con tutte le genti del mondo.

 

Domenico Procopio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Sito web Gianni Guerrieri

E' con noi in Radio

l'attore calabrese

Gianni Guerrieri

Pino Michienzi
 

E' con noi in Radio l'attore Catanzarese Pino Michienzi

 

Oroscopo
 

WEBRADIO OROSCOPO DEL GIORNO

 

 

Meteo
 

 

Massimo Froio

 

Webtvborgia Home Page
  Trovi webtvborgia Utile? Se la tua risposta è sì impostalo come pagina iniziale. Clicca QUI

 

 

 

 

 
WEBMASTER  TA 1997 - 2008  TUTTI I DIRITTI RISERVATI